Come preparare le pizza verace

0
7

Oggi vedremo insieme come preparare un impasto per una pizza alta, ma non quello tipico napoletano, parliamo della pizza verace.

Il mix di tutte le farine che andremo ad utilizzare per questa pizza ci permetterà di avere un impasto molto profumato e più leggero di quello classico, solitamente fatto tutto con farina 00.

Vediamo insieme come prepararla.

ATTENZIONE: come per la pizza napoletana, anche la pizza verace ha bisogno di cottura in un forno che riesca a raggiungere una temperatura molto alta (almeno 350 gradi). Quindi, purtroppo, non tutti posso farlo a casa. Noi, ad esempio, abbiamo acquistato il G FERRARI PIZZA EXPRESS, dato che il nostro forno si ferma solo a 250°; ma è possibile provare ad utilizzare il forno di casa con l’ausilio di una pietra refrattaria (noi abbiamo acquistato questa)

Ingredienti

  • 300 g Farina 00
  • 120 g Farina di Semola rimacinata
  • 120 g Farina di Kamut
  • 60 g Farina Integrale
  • 300 g Acqua (temperatura ambiente)
  • 15 g Sale
  • 2,5 g Lievito di Birra fresco

Procedimento

Fate sciogliere il lievito nell’acqua e, se necessario, aiutatevi con una frusta o una forchetta per essere sicuri che si sciolga completamente.
Prendete le farine di Semola, la farina di Kamut e quella Integrale e mettetele insieme in una ciotola bella grande, versate l’acqua e lavorate l’impasto per circa 8/10 minuti, fino ad ottenere una pastella molto liquida.

A questo punto, aggiungere un po’ alla volta tutta la farina 00 continuando ad impastare.
Se mentre lo lavorate, vi rendete conto che l’impasto sta diventando troppo duro, aggiungete un altro po’ di acqua per far assorbire tutta la farina.

Dopo aver lavorato l’impasto per una decina di minuti, aggiungete il sale a completamento. Non appena il sale sarà stato assorbito completamente nell’impasto, potrete cominciare a dividerlo in palline per farlo lievitare.

Con l’aiuto di una bilancia, dividete l’impasto in parti uguali, ognuna da 275 grammi. Con le parti di impasto andate a formare delle palline, avendo cura di chiuderle bene sotto.

Una volta pronte le palline, mettetele a riposare in una vaschetta di plastica (va bene anche un contenitore da cucina, basta che ci sia un po’ di spazio tra l’una e l’altra) di cui avrete già cosparso il fondo di farina, per far sì che l’impasto non si attacchi, e coprite con un coperchio o anche con della pellicola trasparente.

Ora è il momento di lasciar lievitare il nostro impasto.
Per ottenere un impasto leggero e digeribile, vi consigliamo di metterle in frigo e di lasciarle lievitare per 24 ore, e di tirarle fuori solo un paio d’ore prima della lavorazione finale, che le preparerà alla cottura. Se invece vorrete consumarla la sera stessa, vi consigliamo di aggiungere 25 g di zucchero e lasciar lievitare a temperatura ambiente per almeno 4/6 ore (a seconda della temperatura di casa vostra). Capiremo che l’impasto è pronto quando avrà raddoppiato il suo volume.

Trascorso il tempo di lievitazione, a questo punto dovrete essere pronti a stendere le vostre pizze.
Mettete una manciata di farina sulla spianatoia, o dove stenderete le pizze, appoggiate sopra una pallina di impasto e buttateci sopra un’altra piccola manciata di farina.

Per stendere questo tipo di pizza, come quella napoletana, non avrete bisogno del mattarello, dovrete stendere tutto a mano. Iniziate pian piano ad appiattire la pallina con i polpastrelli, e iniziate a dargli una forma circolare utilizzando i palmi delle mani, facendo attenzione a lasciare un paio di centimetri di bordo, fino a raggiungere un diametro di circa 25 cm.

Ora è finalmente giunto il momento di condire a vostra pizza!
I nostri due condimenti preferiti per questa tipologia di impasto, per poterne apprezzare il sapore senza troppe contaminazioni, sono:

  • margherita (pomodoro, mozzarella e basilico fresco)
  • funghi e prosciutto (mozzarella, funghi, prosciutto crudo)

In realtà questo impasto è davvero buono con ogni condimento, quindi sbizzarritevi pure 🙂

Una volta condita, mettetela in forno (un forno adatto, o comunque al massimo del vostro forno di casa, utilizzando se possibile una pietra refrattaria) ad almeno 350° per circa 2/3 minuti, avendo cura di girarla di tanto in tanto per evitare che si bruci.

Et voilà! La vostra pizza verace fatta in casa è pronta!